Comune di Sassetta (LI)

Portale Istituzionale del Comune di Sassetta (LI)

Media bordo
Scorcio di Sassetta
Logo Comune di Sassetta
Scrivi al comune
- Inizio della pagina -
Archivio immagini
- Inizio della pagina -
Trekking
media_bianco 4x4
Il Parco forestale di Poggio Neri

Il Parco forestale di Poggio Neri, ricompreso all’interno del Patrimonio Agricolo Forestale Regionale denominato “Sassetta” che si estende su di una superficie complessiva di 735 ettari, è situato ad Est del paese fino a raggiungere le valli del Lodano e della Massera e rappresenta una meta ideale per gli appassionati del Trekking, delle passeggiate a cavallo e delle escursione in mountain bike. Nel parco si snodano ben 37 km di sentieri attrezzati tra splendidi esemplari di castagni, lecci e querce. All'interno si trova inoltre il Museo del Bosco: un'esposizione a cielo aperto degli attrezzi dei mestieri del bosco e una ricostruzione perfetta e minuziosa del mondo dei carbonai. E’ qui che gli antichi carbonai di Sassetta scrissero le loro storie di vita in simbiosi con la natura.

 

 

La carta dei percorsi

Carta trekking

 

I sentieri attrezzati

 

Itinerario 100

Il percorso parte dal centro di Sassetta. Passa attraverso La Fattoria, Piano dei Brizzi, sfiora il Poggio Santa Lucia, Poggio Valcanina e La Monaca, fino ad arrivare a Casa Salvestrina. Da qui è possibile collegarsi all' Itinerario 101.

 

Itinerario 101

Il tracciato si collega al n°100. Comincia quindi da Casa Salvestrina, costeggia Val Canina e, attraversando per alcune abitazioni sparse, costeggia Casonzoli e il Monte Ceci fino al Monte Bufalaio. Da qui si collega all' Itinerario 102.

 

Itinerario 102

Il tracciato è percorribile fino a metà anello anche dai disabili e si snoda tutto intorno al Monte Bufalaio. Questo è il sentiero del Percorso Botanico ed è caratterizzato dalla segnaletica didattica di flora e fauna. Un itinerario istruttivo e suggestivo, con un punto panoramico d'effetto sul paese e una cava dismessa che, negli anni passati, estraeva l'ormai noto Marmo Rosso di Sassetta. Tornando al punto di partenza, si collega all' Itinererio 103.

 

Itinerario 102a

Il sentiero unisce il centro abitato con il Monte Bufalaio collegandosi all’itinerario 102. Lungo il percorso si trovano tracce di attività legate alla presenza di castagneti quali un seccatoio diroccato, vecchie ceppaie di castagno e, a valle, in corrispondenza del fosso, la presenza di alcune tracce murarie di vecchi mulini (da cui il nome Fosso dei Mulini). Sul percorso si individuano inoltre piante di particolare pregio tra le quali un esemplare di sughera ed alcuni pini domestici di notevoli dimensioni.

 

Itinerario 103 e 103a

Il percorso parte dal Poggio Bufalaio e si inoltra nel bosco (103) oppure costeggia il Monte Ceci e arriva al Rifugio dei Maiali (103a). Da entrambi i percorsi si arriva comunque a un bivio: sulla sinistra si raggiunge il Rifugio Vallone e il Fosso della Cerreta, sulla destra il Museo del Bosco. Tornando indietro da entrambi i punti (rifugio o museo), si ritrova il sentiero che conduce alla Casetta Fiorentina. Da qui, si percorrono pochi metri del tracciato 109 e ci si collega all' Itinerario 104.

 

Itinerario 104 e 104a

Gli itinerari 104 e 104a si congiungono al 103 passando per un piccolo tragitto del 109. Si inoltrano nel bosco costeggiando il Botro Redemessi, lungo il Vallone. A metà tragitto si trova la Fonte Venella, da cui sgorga acqua di sorgente. Da qui si prosegue a sinistra verso I Colli (104 - intersezione con Itinerario 109 e Itinerario 110) oppure a destra attraverso la Ferraiola verso il percorso 105 (104a).

 

 Itinerario 105 e 105a

L'Itinerario 105 comincia dalla Strada Provinciale dei Quattro Comuni, dopo il Colle San Martino. Pochi metri dopo l'inizio si trova il rifugio. Da qui si prosegue fino al Bivio di Seripa. Alcuni metri dopo il bivio, c'è una diramazione: sulla sinistra prosegue l'Itinerario 105 che attraversa il Salcione e si congiunge al 104 per poi arrivare alla Pieve; sulla destra parte l'Itinerario 105a che attraversa il Fosso dei Lavacchioni e giunge fino alla Pieve. Da qui parte l'Itinerario 106.

 

Itinerario 106

L'Itinerario 106 è il più lungo dei percorsi di trekking del Parco Forestale. Comincia dai Colli, dove si congiungono gli itinerari 104 e 109, costeggia un laghetto naturale e attraversa il Botro Redemessi per arrivare alla Pieve (dove s'incontrano il 105 e il 105a). Proseguendo a est della Pieve, dopo alcuni metri si trova un bivio: a sinistra (dritto per il camminatore) si va incontro al Campo del Bizzarro; a destra, invece, si attraversa la Pieve fino al punto panoramico. I due sentieri si incontrano nuovamente al Campo del Bizzarro. Da qui il 106 prosegue fino a Punta Tagliati, dove si incontra un bivio: a dritto ci si immette sull'Itinerario 106a, a destra si prosegue sul 106 che conduce a Quercialta (mantenendo il lato sinistro al bivio da cui parte il 108). A Quercialta si trova il rifugio. Proseguendo a dritto dal rifugio, si continua sul 106 per giungere fino a Sant'Anna. Qui si collega l'Itinerario 110.

 

Itinerario 106a

Il percorso parte dall'Itinerario 106 in località Punta Tagliati e prosegue fino a incontrare il 110, nella Piana del Lodano.

 

Itinerario 107

Inizia a Quercialta proprio in prossimità del rifugio che si trova anche sul 106. Prosegue verso sud e dopo alcuni metri si apre nel punto panoramico. Da qui continua, incontra il 108 e prosegue fino al Torrente Massera e risale fino a Sant'Anna.

 

Itinerario 108

Il percorso 108 comincia a destra del bivio del 106, dove se si andasse a sinistra si arriverebbe al rifugio di Quercialta. Il 108 si snoda nei boschi sul fianco dei Cavallini, raggiunge La Fornace e, costeggiando il Fosso del Ritorto, si congiunge all'Itinerario 107.

 

Itinerario 109

Il percorso 109 forma una specie di quadrilatero e parte nel punto in cui si incontrano il 103 e il 104: località Casetta Fiorentina. Da qui si prosegue per un tratto e si raggiunge il rifugio. Dopo il rifugio, il sentiero prosegue fino ai Colli - da qui svolta a sinistra ( o prosegue a dritto sul percorso 110). Si va avanti fino al Fosso del Corsoio (continuando a dritto da qui si raggiungerebbe la SP del Lodano in località Pian delle Vigne) e poi si prende il sentiero a sinistra che costeggia il Fosso del Corsoio fino a che si immette nel Fosso della Cerreta. In questo punto, a dritto parte l'itinerario 109a mentre a sinistra continua il 109 che fiancheggia per tutto il tragitto il Fosso della Cerreta e, a metà, incontra il Podere La Cerreta (agriturismo e ristorante). Poi continua e ripiega sul punto di partenza in località Casetta Fiorentina.

 

Itinerario 109a

Il 109a parte in località La Cerreta, dal percorso 109. Da qui prosegue verso nord ai piedi del Monte Bufalaio, attraversa il Fosso dei Mulini, fiancheggia il Fosso delle Porcarecce, lo attraversa e giunge fino alla SP del Lodano.

 

Itinerario 110

Questo itinerario parte dai Colli, nel punto in cui si intersecano il 104, il 106 e il 109. Prosegue a est passando per il Poggio Neri, continua per Le Moricce e giunge a un bivo: a sinistra si va per la SP del Lodano, a destra continua il 110 e a destra - a gomito - si immette sul 111. Proseguendo sul 110, si attraversa il Botro Redemessi e si va avanti costeggiando il Torrente Lodano finché non si arriva a Sant'Anna. Qui si trova un laghetto naturale. Il percorso termina dove si intersecano il 106 e il 107.

 

Itinerario 111

Questo percorso comincia seguendo per una buona parte il tracciato 106. Parte dalla Pieve e può proseguire a dritto fino al Campo del Bizzarro oppure costeggiare la pieve fino al rudere, soffermarsi sul punto panoramico e riprendere fino al Campo del Bizzarro (percorso 106). Da qui abbandona il 106 e prende verso nord, costeggia il Botro Redemessi e lo attraversa, poi continua fino alle Moricce e qui termina congiungendosi al 110.

 

Itinerario 111a

Il 111a comincia dal 109 in località Corsoio e procede a est, fiancheggiando per buona parte del tragitto il Fosso del Corsoio. Al bivio, si immette sulla destra (al sinistra, invece, si raggiunge la SP del Lodano) e raggiunge il 110 in località Le Moricce

- Inizio della pagina -
- Inizio della pagina -
Comune di Sassetta
(Provincia di Livorno)
Via Roma N° 15 - 57020 Sassetta (LI)
Centralino (n. 2 linee urbane) tel. 0565.794223 - Fax 0565.794203 P.IVA 00683460497
Il portale del Comune di Sassetta (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®
Il progetto Comune di Sassetta (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it